La Costa Azzurra è un posto ideale per fare delle immersioni.

Tra Villefranche-sur-Mer e Cap-Ferrat, passando per Port-Cros, si possono ammirare gli animali, la vegetazione e i reperti storici che popolano i fondali.

La Costa Azzurra è un posto ideale per fare delle immersioni. Qui è possibile ammirare il mondo marino, scoprendo gli animali, la vegetazione e i reperti storici che la popolano. Ecco un elenco dei punti d’immersione più belli della Costa Azzurra, dove poter vivere esperienze incredibili.

VILLEFRANCHE-SUR-MER
Di fronte a Villefranche-sur-Mer, si trova il relitto di un aereo del tipo Morane-Saulnier Rallye. Si tratta di un aereo da turismo di piccolissime dimensioni che tirava banderuole pubblicitarie nel 1983, allorché, il 20 luglio, dovette tentare un ammaraggio di fortuna sullo specchio d’acqua in seguito ad un guasto motore.
Ciò che resta oggi del relitto di aereo sono alcuni pezzi: la fusoliera quasi intatta con un’ala ed il blocco motore con l’altra ala spostati rispetto alla prima riposano su un fondo di sabbia desertica e granulare tra i 47 ed i 50 metri di profondità.
L’immersione è appannaggio soltanto di chi conosca bene la sua esatta localizzazione e sia ben allenato fisicamente, giacché si trova al centro della rada, scostata dalla parete di Punta Pilone di circa 150 metri.

L’ILE D’OR
Nei pressi di Saint-Raphaël, nel Var, si trova Ile d’Or. Si tratta di un luogo alla portata di tutti, in cui si possono trovali animali come barracuda, murene, cernie, ricci di mare, polpi ed aragoste. Ci si può facilmente immergere fino a una profondità di 30 metri.

ISOLE DI PORT-CROS E PORQUEROLLES
Non lontano da Hyères, tra le isole di Port-Cros e Porquerolles, si trova il relitto della Sagona, nave mercantile affondata nel 1945. Il relitto è alto più di 50 metri e si trova a 40 metri di profondità. È assolutamente necessaria una ottima esperienza nelle immersioni.
Sempre a Port-Cros, c’è un luogo visitato da molti subacquei, ossia la parte nord della baia di Palud, dove si può scendere fino a 10 metri senza preoccupazioni.
Altra meta apprezzata l’isolotto Gabinière, il cui fondale è ricoperto di gorgonie ed è popolato da cernie e barracuda.

SAINTE-MAXIME
Di fronte a Sainte-Maxime, “La Sèche à l’Huile” è un punto di immersione che scende fino a 45 metri di profondità ed è accessibile a tutti.
Questo sito di immersione è vasto e si possono trovare barracuda, polpi o saraghi. Inoltre, si possono vedere due grotte.

NIZZA
Tra Nizza e Villefranche-sur-Mer, les 3 Îlots sono in realtà cinque scogli sottomarini profondi 35 metri e ricoperti di gorgonie rosse. Immersione molto visiva, per subacquei esperti, e che permette ai più esperti di raggiungere poi il punto del drop off degli americani chiamato “The cable”.

CAP CAMARAT
Tra Cavalaire e Saint-Tropez, Cap Camarat, giace il relitto del Rubis, sottomarino della Seconda Guerra Mondiale e affondato nel 1958. Il relitto giace a 40 metri di profondità su un banco di sabbia. Il sottomarino è perfettamente conservato, il che rende il luogo idilliaco. Le immersioni sono riservate a subacquei esperti.

CAPO GROS
Non lontano da Cap d’Antibes, si trova il sito naturale di Capo Gros. Comunemente chiamato “Talling du Cap Gros”, questo sito offre una fauna sottomarina molto apprezzata.
Questo sito di immersione è molto facile da raggiungere.

CAP-FERRAT
A Cap-Ferrat, la Pointe de Saint-Hospice è un luogo ideale per i subacquei esperti, raggiungendo i 30 ei 45 metri di profondità. Si possono vedere specie marine come sars, cernie, aragoste e scorfani.
È sconsigliato praticare immersioni in estate a causa dell’onnipresenza di imbarcazioni nella zona.

×

Hello!

Click one of our contacts below to chat on WhatsApp

× Come possiamo aiutarti ?