I Tour Costa Azzurra di porta alla scoperta del miglior miele della Costa Azzurra. Lasciati guidare dagli apicoltori tra le varietà e proprietà di questo nettare.

 

La Costa Azzurra è una terra di calore e sole, e con una flora varia e selvaggia è naturale che le nostre amiche api si siano stabilite lì.
Attraverso i campi e la macchia mediterranea gli apicoltori raccolgono molto miele.

Il più noto è quello di lavanda, limpido e dal gusto sapido. Presente in tutta la Provenza e sulla Costa Azzurra, la sua raccolta avviene da fine giugno a inizio agosto.
Il miele di erica, molto tipico e cremoso, viene raccolto in alta montagna ed è soprannominato miele magico per le sue virtù terapeutiche.
La raccolta del miele di rosmarino è meno presente in Costa Azzurra, è chiaro e sottile, ed è molto spesso consigliato a bambini e alle persone stressate, per le sue proprietà stimolanti.
È in primavera che sbocciano i fiori di timo, soprattutto nella macchia e su terreni molto soleggiati. Il suo miele è scuro e ha un odore forte.
Il corbezzolo si annida in cima alla macchia mediterranea. Le api lo apprezzano, ma essendo la sua produzione bassa, il miele è quindi raro, con grande dispiacere degli intenditori che ne apprezzano il gusto pronunciato.
La calluna cresce al di sotto della macchia, ma non sopporta il caldo. Nei rari anni in cui sopravvive, le api si precipitano lì per produrre un miele estremamente ricercato.
La-Colle-sur-Loup è una tappa obbligata per scoprire la storia del miele. Qui degli appassionati apicoltori, che hanno creato le proprie marche di miele, saranno lieti di farvi conoscere l’affascinante mondo delle api. Dopo questa visita, il miele e i vari prodotti dell’alveare non avranno più segreti per te. Per la produzione di miele si prediligono angoli di paradiso selvaggi nell’entroterra di Nizza, come Col de Vence, Escragnolles e Grès d’Annot. Sono siti di notevole biodiversità che consentono di ottenere miele locale d’eccezione.

×

Powered by WhatsApp Chat

× Come possiamo aiutarti ?