La via della mimosa è un percorso di 130km, diviso in 8 tappe, che si intraprende tra gennaio e aprile per godere della bellezza della Costa Azzurra.

 

 

Bormes las Mimosas

La prima tappa della via della mimosa è Bormes las Mimosas, che con le sue 90 specie diverse rappresenta la capitale della mimosa. Non dimentichiamoci che è qui che viene svolta, nel mese di febbraio, l’annuale festa della mimosa.

Rayol-Canadel

La seconda tappa della via della mimosa è Rayol-Canadel, un piccolo villaggio della Costa Azzurra sul massiccio dei Maures. Il Domaine du Rayol, uno straordinario giardino di 20 ettari, con balcone affacciato sul Mediterraneo, è un luogo mitico dove d’inverno si esprimono i fiori del bacino mediterraneo. Sul posto, le colline dei Maures sfociano nel mare e rappresenta il clima ideale per la mimosa. Il nostro consiglio è di prendere la strada dipartimentale RD27 fino al Col du Canadel, per godere di una vista mozzafiato sulla Costa Azzurra.

Sainte-Maxime

Situata nel famoso Golfo di Saint-Tropez, Sainte-Maxime è una località balneare ideale per una sosta in famiglia sulla Costa Azzurra. Sainte-Maxime, la terza tappa della Route du Mimosa, celebra ogni inverno l’arrivo della primavera con la sua sfilata di fiori ed è qui che viene eletta miss mimosa. Non mancate di apprezzare i suoi 11 chilometri di costa, le sue numerose spiagge sabbiose, i suoi giardini botanici, ma anche la bellezza delle sue strade pedonali. La penisola naturale di Pointe des Sardinaux è il luogo ideale per un picnic in famiglia sulla Route du Mimosa.

Saint-Raphael

A Saint-Raphael, la quarta tappa della via della mimosa, situata alle porte del massiccio di Estérel, vi aspettano 36 chilometri di costa, una trentina di spiagge e calette segrete e, naturalmente, una natura onnipresente. Città moderna e storica, la località di Saint-Raphaël ti invita a scoprire il suo percorso costiero – l’Ile d’Or – ma anche a partecipare al suo carnevale, a febbraio, per celebrare la Mimosa. Un’altra data da non perdere in nessun caso: ogni ultimo fine settimana di febbraio si svolge anche il Festival dei fiori ad Agay.

Mandelieu-la-Napoule

Alla fine di febbraio a Mandelieu si svolge la famosa Festa della Mimosa, con l’elezione della sua regina. È inoltre possibile partecipare alle numerose sfilate di fiori. Mandelieu è la culla della cultura della mimosa e si vede. Sia letteralmente che figurativamente. È qui che inizia la strada dell’oro.

Tannero

Il massiccio del Tannero ha ventidue frazioni che permettono di presentare la più vasta superficie coltivata a mimose coltivate, ma anche selvatiche della Francia. Tra febbraio e marzo, puoi vedere le mimose ad ogni angolo. Normale, perchè 200 ettari del suo territorio ne sono coperti. In questo periodo si può gustare la mimosa in tutte le sue forme, soprattutto nelle caramelle e nel miele. Amici buongustai, ve lo godrete!

Pégomas

A Pégomas, la mimosa incanterà la vista e l’olfatto. Pégomas ospita il Jardin des Mimosas, con una dozzina di diverse varietà di mimose da scoprire sotto un cielo sempre azzurro. Si festeggiano i primi rametti di Mimosa a fine gennaio. 

Grasse

Logicamente, tutto si ferma nel cuore della capitale mondiale del profumo: Grasse. Grasse e la mimosa è una storia d’amore vecchia come il mondo. C’è il MIP, il Museo Internazionale del Profumo, dove la mimosa viene avvicinata da ogni angolazione, soprattutto nel cuore di tutte le sue storiche profumerie. Inutile dire che la città celebra fiori e profumi tutto l’anno.

×

Hello!

Click one of our contacts below to chat on WhatsApp

× Come possiamo aiutarti ?