La Costa Azzurra offre un rifugio privilegiato per coloro che desiderano trascorrere la giornata al ritmo delle onde del mare e del canto delle cicale sulle numerose isole che ci sono.

Sono due gli arcipelaghi di grande interesse che caratterizzano il sud della Francia: le isole di Lérins, che comprendono Saint’Honorat e Sainte-Marguerite, e le isole di Hyères, che corrispondono a Port-Cros, Pourquerolles e l’Île du Levant.

Le isole della Costa Azzurra comprendono i due arcipelaghi delle isole di Lérins – Saint’Honorat e Sainte-Marguerite – e le isole di Hyères – Port-Cros, Pourquerolles e l’Île du Levant.

ÎLE SAINTE-MARGUERITE
Ci sono due isole di Lérins: l’isola di Saint’Honorat e Sainte-Marguerite. Quest’ultima è la più grande e la più vicina alla costa.
Le Isole di Lérins sono a soli venti minuti di barca da Cannes, eppure il cambio di scenario è totale. Selvaggia, Sainte-Marguerite è ricoperta da boschi di eucalipti e di pini.
L’isola offre la possibilità di rilassanti passeggiate e bagni nelle insenature.
Durante il soggiorno a Sainte-Marguerite, è consigliato visitare il Museo della Maschera di Ferro e il Forte Reale. Infatti, è tra queste mura che fu imprigionata la Maschera di Ferro durante il regno di Luigi XIV. Molte ipotesi formulate su chi si celasse dietro quella maschera, ma la sua identità rimane sconosciuta.

ÎLE SANT’HONORAT
Altra isola appartenente a Lérins è quella di Saint-Honorat.
Dominata dall’Abbazia di Lérins, l’isola di Saint-Honorat è un vero gioiello tra le isole della Costa Azzurra.
La costa è bassa e meno accogliente rispetto a quella dell’isola di Sainte-Marguerite, dalla quale la separa uno stretto canale marino detto Plateau du Milieu. La vegetazione è costituita da pini marittimi e da pini domestici.
Saint-Honorat è una meraviglia al largo della baia di Cannes, dove alcuni fortunati monaci vivono in un imponente monastero centrale, un gioiello architettonico. È possibile frequentare gli uffici, svolgere un ritiro, degustare e acquistare vino o liquori prodotti dai monaci.

PORT-CROS
Tra Porquerolles e Île du Levant nel Golfo di Hyères, Port-Cros è la più piccola delle isole di Hyères, ma non per questo meno bella. Conosciuta in antichità col nome di Messea (isola di mezzo), deve il suo nome ad un piccolo porto che si trova sull’isola che ha una forma di croce.
Questa maestosa isola della Costa Azzurra nasconde 5 antiche fortezze difensive, lungo colorati sentieri escursionistici di terra e di mare. Un vero e proprio Giardino dell’Eden che non lascia indifferente, per il suo intenso rapporto con la natura.
L’isola venne donata al governo francese dalla sua ultima proprietaria (morta nel 1966) per costituirvi un parco nazionale – il Parco nazionale di Port-Cros – che venne effettivamente costituito il 14 dicembre 1963.

PORQUEROLLES
Pourquerolles è l’isola più grande e la più occidentale del piccolo arcipelago delle Isole di Hyères. Non solo: per la sua superficie, si tratta della seconda isola mediterranea della Francia dopo la Corsica.
Possiede cinque piccole catene montuose e la costa meridionale è composta da ripide scogliere, mentre a nord si trovano il porto e spiagge di sabbia coperte di pini, erica e mirto – le più note sono le spiagge di Notre Dame, La Courtade e Plage d’Argent.
Il villaggio di Porquerolles, con un piccolo porto, ha dato il nome a tutta l’isola ed è abitato da circa 200 persone che vivono quasi essenzialmente di turismo.
Le principali attività turistiche sono le escursioni a piedi o in mountain bike, le spiagge e le immersioni subacquee.
Nel 1971 lo Stato francese ha acquistato l’80 per cento dell’isola per proteggerla dallo sviluppo. Gran parte dell’isola fa ora parte di un parco nazionale (il Parco nazionale di Port-Cros) ed è una zona ecologica di salvaguardia della natura (Conservatoire botanique national méditerranéen de Porquerolles).

ÎLE DU LEVANT
L’ultima isola che costituisce le Isole di Hyères, l’Île du Levant, talvolta chiamata anche Le Levant.
Nel cuore del Parco Nazionale di Port Cros, quest’isola della Costa Azzurra è protetta dalla sua stessa natura, offrendo solo un piccolo perimetro accessibile ai suoi visitatori. Il resto dell’isola – circa il 90% – è classificato come zona militare.
Nel 1931, venne fondato sull’isola Heliopolis, il primo villaggio in Europa dedicato alla pratica del naturismo. Ancora oggi, il villaggio richiama naturisti da tutto il mondo che raggiungono l’Île du Levant per trascorrere le vacanze in armonia con la natura.

×

Hello!

Click one of our contacts below to chat on WhatsApp

× Come possiamo aiutarti ?